fbpx
Skip to main content

COME CONTRASTARE IL CARO BOLLETTA?

20 Febbraio 2023

Sembra una domanda da un milione di euro, ma sì, anche se non possiamo fare niente per modificare la situazione internazionale, possiamo comunque avere delle piccole attenzioni che ci aiutano a risparmiare.

Abbiamo già tante cose a cui pensare e l’idea di dover aggiungere alla lista della routine nuove abitudini come: regolare il termostato, organizzare l’avvio degli elettrodomestici, pianificare i pasti della settimana, ecc. è seccante. La buona notizia è che una volta che diventa abitudine, non dobbiamo più pensarci, abbassiamo le spese e perché no, aiutiamo anche il pianeta, visto che è casa nostra. La cattiva notizia è che dobbiamo impegnarci perché diventi abitudine!

“Sì, ok! Ma nella pratica, cosa devo fare?”

Impostare il termostato a 19 gradi e mantenere una temperatura costante. Secondo i dati ENEA, ogni grado in meno sul termostato può determinare un risparmio dal 5 al 10% di gas, a seconda del tipo di impianto. Inoltre, se non usiamo tutte le stanze e abbiamo la possibilità di spegnere un radiatore, possiamo lasciarlo spento. Un’altra buona abitudine è quella di regolare gli orari del riscaldamento, cercando di ridurli rispetto alle programmazioni dell’anno scorso e sfruttare le ore in cui i caloriferi sono in funzione per fare la doccia, evitando di dover accendere stufette, che consumano molto.

“Ops! Ho lasciato la luce accesa nella stanza accanto, e va beh. Poi la spengo!” C’è chi ammette di averlo fatto almeno una volta e c’è chi mente! 😊 In passato, anche se era comunque uno spreco, era una cattiva abitudine che potevamo permetterci, ORA NON PIÚ! Ricorda di controllare sempre quando esci da una stanza, anche se hai le luci a LED, e prediligi la luce naturale a quella artificiale. Un trucchetto è di usare ciabatte che consentono di non dover staccare ogni giorno tutte le prese, ma di spegnere solo l’interruttore, evitando sprechi. È vero che un elettrodomestico dormiente non ha consumi eccessivi, ma perché pagare in più?

Leggere e capire le bollette diventando consapevoli dei consumi. Che noia!? Vero! Ma aiuta a risparmiare. Anche sapere quali sono le fasce orarie e settimanali in cui l’energia ti costa meno, aiuta a organizzare la quotidianità. Ad esempio, chi ha maggior risparmio la sera, potrebbe iniziare a usare elettrodomestici come lavastoviglie o lavatrice la sera, in base alla propria tariffa oraria. L’asciugatrice, se ce l’hai lo sai, è una vera manna, soprattutto se non hai la possibilità di stendere all’aperto o hai poco spazio. Ma è un elettrodomestico ad alto consumo, e se lo hai, puoi pensare di diminuirne l’utilizzo, magari stendendo i panni vicino al calorifero, o sul calorifero, come facevano i nostri nonni.

E in cucina? Che abbiamo il fornello a gas o a induzione è bene ottimizzare i tempi e le risorse.Usa sempre il coperchio per evitare che il calore prodotto si disperda. Preferisci cotture rapide, o a strati. Ad esempio, se prepari il brodo o il minestrone puoi cuocere, a vapore, il contorno o un secondo. Così con lo stesso gas o energia hai più pietanze pronte. Magari organizza i pasti per la settimana, ad esempio se ti piace il riso, puoi preparare più porzioni, lasciarlo in frigo con un po’ di olio e scaldarlo man mano che lo mangi. Ricorda di lasciar raffreddare del tutto il cibo prima di metterlo in frigo, per evitare sprechi di energia. Se hai il fornello a gas prova la pentola a pressione che riduce di molto i tempi, permettendo di spegnere il gas ben prima.

Acqua: lo sapevi che una doccia di 5 minuti equivale a circa 80 litri di acqua? Per riempire una vasca, invece, servono 150 litri di acqua. Quindi, in 5 minuti di doccia consumiamo l’equivalente di 5/6 settimane se beviamo 2 litri al giorno. Pazzesco, no? Abituati a pensare che ogni volta che apri l’acqua calda, il conto della bolletta sale, sia di acqua che di gas, perché soprattutto in inverno, con il freddo, la doccia bollente è un vero piacere. Allora magari prova a iniziare a chiudere il rubinetto ogni volta che non serve come quando t’insaponi le mani.

Sì, non abbiamo scoperto l’acqua calda, sono cose che già sai! Ma le fai? Il segreto è tutto qui!

Scritto da Sara Doati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

6 + 19 =

Scarica
Yeswork App!

Dimentica ricerche inutili e prezzi folli. Puoi reperire le persone migliori per risolvere un problema o trovare un lavoretto da sbrigare guadagnando.
Ora e vicino a te.

×