fbpx
App Block One

Lavorare non è mai stato così facile!

Sei disoccupato? Un lavoratore dipendente? Un Pensionato? Hai bisogno di crearti un piccolo stipendio o arrotondare quello che già percepisci?
Puoi offrirti come operatore (con la modalità di prestatore occasionale) e svolgere quelle lavorazioni per le quali hai le adeguate abilità.
Contattaci
Traguardi

Il nostro più grande successo,
la Tua soddisfazione

YesWork App – Il lavoro in un tocco è l’App che rivoluzionerà il modo di lavorare e già molti utenti hanno iniziato ad eseguire i primi lavori esprimendo la loro soddisfazione.Lavori economici per i clienti, pagamenti sicuri per gli operatori.
Scarica l'app e facilitati la vita!
Play Button Appstore Button
100+
Clienti soddisfatti
300+
Operatori
300+
Ore effettuate
1000+
Utenti
YesWork App

Guarda l'anteprima di
YesWork App il lavoro in un tocco!

FAQ

Trova tra le domande frequenti di
YesWork App le tue risposte

Cosa include YesWork App?

YesWork App permette di ricercare degli operatori che svolgano quei lavori a noi necessari, suddivisi in categoria. YesWork App permette di iscriversi come operatore per soddisfare le richieste dei utenti.

Tutti possono installare YesWork App?

YesWork App è valida per tutti. L’unica verifica che verrà effettuata sugli operatori è relativa ad una loro professione congrua alla categoria selezionata (es. il titolare di P.iva come giardiniere non potrà iscriversi nella categoria di giardinaggio).

E' obbligatorio registrarsi?

La registrazione è obbligatoria sia per gli utenti sia per gli operatori per garantire a tutti gli utilizzatori dell’App la correttezza e la serietà del sistema YesWork App – Il lavoro in un tocco.

Posso cancellarmi in qualsiasi momento?

Certo. La possibilità di cancellazione è immediata e veloce tramite l’App. I tuoi dati verranno cancellati dai nostri sistemi nel rispetto di quanto sottoscritto nell’informativa privacy in regola con il GDPR Regolamento Europeo 679/2016

Come vengo pagato?

I pagamenti vengono effettuati ogni 15 giorni tramite bonifico bancario, in base alle ricevute di prestazione autonoma occasionale emessa da ogni operatore per le prestazioni svolte nei 15 giorni precedenti.

Ci fornite una polizza R.C.?

YesWork App® è solamente una piattaforma che mette in collegamento clienti con operatori autonomi occasionali e noi non forniamo polizza R.C. in quanto non siamo una compagnia assicurativa e ad oggi non sono presenti convenzioni con compagnie assicurative che possano fornire questo servizio. E’ compito di ogni singolo operatore valutare se stipulare autonomamente una R.C. a copertura dei propri interventi.

Ma vengo pagato in contanti?

No, i pagamenti vengono effettuati tramite bonifico. La nostra politica aziendale mira ad essere un sostegno alla digitalizzazione dei pagamenti ed ogni movimento è tracciato.

Ho vincolo di tempi e orari?

No, ciascun operatore sceglie quando lavorare in completa autonomia decisionale. Ogni operatore è autonomo nel lavoro e nella disponibilità e YesWork App® funge solo da tramite tra chi cerca e chi offre questo tipo di prestazioni occasionali. Il semaforo serve proprio a consentire una gestione autonoma della disponibilità.

Se ho il semaforo rosso, posso ricevere lo stesso un preventivo?

No, perché il semaforo rosso indica che l’operatore non è disponibile a tempo indefinito, quindi il cliente sceglie un operatore con il semaforo verde.

Posso ricevere anche preventivi un giorno per l’altro o solo per il giorno stesso?

YesWork App® mira a consentire la massima tempestività degli interventi, vale a dire che nel giorno stesso in cui il cliente richiede il servizio, YesWork consentirà di ricevere il preventivo nel minor tempo possibile e risolvere la casistica in poche ore, ove possibile.

Sono in disoccupazione, usufruire della piattaforma YesWork App® per svolgere prestazioni autonome occasionali, crea problemi al mio status di disoccupato?

In linea del tutto generica diciamo di no, ma come definito in incipit, E’ NECESSARIO che ogni operatore si confronti con il proprio consulente, CAF o sindacato per capire quali sono i limiti della sua attuale situazione in relazione all’attività di Prestazione autonoma occasionale che potrebbe svolgere utilizzando la piattaforma YesWork App®. La piattaforma consente di fornire prestazioni autonome occasionali sulla base dell’articolo 2222 (ex legge Biagi) del Codice Civile.

Se mi arriva il preventivo, devo accettarlo per forza?

No, al momento il preventivo viene emesso da un team di YesWork App® ed una volta ricevuto, l’operatore può scegliere se accettarlo o rifiutarlo. Accettandolo il preventivo viene considerato come emesso dallo stesso Operatore nei confronti del Cliente.

Il reddito da lavoro autonomo occasionale si somma al reddito da lavoro dipendente?

Mi hanno proposto un lavoro per prestazioni autonome occasionali, ma essendo già assunta a tempo indeterminato presso un’altra azienda volevo sapere – restando nel limite di 5.000 euro annui – a cosa vado in contro quando andrò a fare il 730. Vi chiedo: le prestazioni occasionali incideranno o no sulla mia dichiarazione dei redditi? Pagherò più tasse? In linea generale, la trattenuta sulla singola prestazione viene applicata solo dai committenti che sono aziende, società o enti, i quali poi la “girano” all’Agenzia delle Entrate. Mentre se il committente è un semplice privato la ritenuta non va mai applicata. In ogni caso i compensi da lavoro autonomo occasionale vanno dichiarati ai fini Irpef, perché vanno a sommarsi a tutti gli altri redditi (ove esistenti). Quindi nel caso specifico il reddito da lavoro autonomo occasionale si somma al reddito da lavoro dipendente

Una delle domande ricorrenti di chi si trova a svolgere prestazioni di lavoro occasionale, è quella relativa ad una eventuale dichiarazione dei redditi percepiti. È necessario o meno farlo?

I redditi che derivano dal lavoro autonomo occasionale vengono definiti "redditi diversi" (categorizzabile nei redditi imponibili IRPEF) e devono essere dichiarati.

Contributi previdenziali e lavoro autonomo occasionale, ho diritto al versamento dei contributi?

I contributi sono dovuti solo relativamente alla quota di reddito (imponibile) eccedente la soglia dei 5.000 euro (con relativo riferimento alla Gestione Separata INPS). Se quindi in un anno solare non si avranno compensi superiori a 5.000 euro, non si dovranno versare contributi previdenziali o iscriversi all'INPS. Gli interessati devono prestare molta attenzione ed effettuare con cura la loro attività per evitare di cadere i sanzioni o per capire se è necessario l'iscrizione alla Gestione separata (cassa previdenziale).
Contatti

Contatta il nostro Team di supporto

    (*) Per poter inviare la tua richiesta devi accettare l'utilizzo dei tuoi dati secondo la privacy policy di questo sito web.
    Ho letto e accetto la Privacy Policy (*)